Philadelphia 76ers

Philadelphia 76ers VS. Los Angeles Clippers

I Clippers affrontano i 76ers in casa e in questo gioco Embiid e Ben Simmons continuano a essere messi da parte. Alla fine, i Clippers battono i 76ers 136-130.

Canotte Los Angeles Clippers Poco Prezzo

Punteggio singolo: 39-34, 33-36, 24-38, 34-28 (76ers prima)

Philadelphia 76ers, Milton 39 punti e 5 assist, Harris 25 punti, Horford 12 punti, 8 rimbalzi e 6 assist, Burks 15 punti e 6 rimbalzi, Scott 6 punti e 6 rimbalzi.
Los Angeles Clippers, Leonard 30 punti e 6 rimbalzi, George 24 punti, Louis Williams 24 punti e 8 assist, Harrell 24 punti e 9 rimbalzi, Jackson 13 punti.

Dopo l’inizio della partita, Richardson e George hanno fornito contributi separati (Canotte Basket Poco Prezzo.): le due squadre hanno mantenuto un alto tasso di successo offensivo nella fase di apertura, anche i punteggi delle due squadre sono stati scaglionati e la partita è stata molto serrata. Successivamente, i 76ers hanno preso 6 punti di fila per ottenere un vantaggio di 6 punti. Dopodiché, sebbene i Clippers abbiano faticato a inseguire punti, i 76ers hanno gradualmente ampliato il proprio vantaggio. Nel mezzo di questa sezione, Milton ha segnato 7 punti di fila per aiutare i 76ers a guidare per 14 punti. Da allora, i Clippers hanno continuato a lottare per ottenere punti: Louis Williams ha segnato 6 punti di fila per aiutare i Clippers a ridurre la differenza a 7 punti. Alla fine di questa sezione, i 76ers guidano temporaneamente i Clippers con 39-34.

Dopo l’inizio del secondo trimestre, i Clippers hanno segnato 7 punti di fila, superando direttamente il punteggio. Successivamente, i 76ers hanno sollevato tre 3 puntatori di fila per stabilizzare la situazione. Successivamente, le due squadre caddero in un tiro alla fune: entrambe le squadre mantennero un alto tasso di hit offensivo e i punteggi vacillarono.I 76ers mantennero sempre un vantaggio di circa 6 punti. Nel mezzo di questa sezione, i Clippers hanno lanciato un’onda d’attacco 12-2 e hanno superato di nuovo il punteggio. Da allora, le due squadre sono di nuovo cadute in una situazione di stallo e le due squadre hanno scambiato il comando più volte e pareggiato più volte. Alla fine di questa sezione, i 76ers guidano temporaneamente i Clippers con 72-70. Canotte Philadelphia 76ers Poco Prezzo.

Canotte Basket
Dopo l’inizio del terzo trimestre, le due squadre hanno continuato a rimanere in stallo: dopo che George ha segnato tre punti di fila per aiutare i Clippers a pareggiare, i 76ers hanno segnato 7 punti di fila per ottenere un vantaggio. Successivamente, Leonard e George [Canotte Los Angeles Clippers.] hanno segnato 9 punti di fila per superare il punteggio. Quindi, i 76ers improvvisamente persero il potere e i Clippers ne approfittarono per segnare 7 punti di fila. Successivamente, le due squadre si sono attaccate e si sono difese a vicenda, e la differenza era sempre di circa 7 punti. Alla fine di questa sezione, Harrell ha segnato 5 punti di fila per aiutare i Clippers a raggiungere un vantaggio di 12 punti. Alla fine di questa sezione, i Clippers conducono temporaneamente i 76ers a 108-96.

Dopo l’inizio del quarto trimestre, le due squadre hanno continuato ad avere una maggiore efficienza offensiva e i Clippers hanno sempre mantenuto un vantaggio di oltre 10 punti. Nel mezzo di questa sezione, i 76ers hanno giocato un piccolo climax di 11-3, riducendo la differenza di punti a 4 punti e fermando direttamente i Clippers. Dopo che la sospensione è tornata, i Clippers hanno successivamente segnato punti per stabilizzare la situazione, e anche i 76ers hanno tenuto il passo. Dopodiché, sebbene i 76ers abbiano faticato a inseguire punti, non sono ancora riusciti a restringere i punti. Alla fine, i Clippers battono i 76ers 136-130.

Philadelphia 76ers 94-108 Cleveland Cavaliers

I Cleveland Cavaliers affrontano i 76ers di Philadelphia a casa. Dopo l’intera partita, i Cavaliers hanno preso l’avversario 108-94 e hanno vinto due partite consecutive.

Canotte Cleveland Cavaliers Poco Prezzo

Cleveland Cavaliers, Osman ha segnato 5 punti e 3 rimbalzi, Love ha segnato 13 punti, 9 rimbalzi e 6 assist. Tristan Thompson aveva 14 punti, 13 rimbalzi e 2 assist. Sexton aveva 28 punti, 2 assist e 2 pause. Garland aveva 12 punti. Nance 13 punti, 15 rimbalzi, 3 assist, 5 punti Porter, 5 rimbalzi, 6 assist, Dellavedova 12 punti e 2 assist, Žižić 6 punti e 2 rimbalzi.

Philadelphia 76ers, Tobias Harris 11 punti 4 rimbalzi 3 assist 3 pause, Horford 10 punti 5 rimbalzi 5 assist 3 pause; Milton 20 punti 4 rimbalzi 4 assist; Josh Richardson 9 punti 8 rimbalzi 4 assist 2 pause 2 blocchi Furkan Korkmaz ha segnato 14 punti e 2 assist, Burks 13 punti, 2 rimbalzi, 2 assist e 2 pause, Glenn Robinson III 4 punti e 4 rimbalzi, Thybulle 4 punti e 2 pause, O’Quinn 6 punti, 2 rimbalzi e 4 blocchi.

Philadelphia 76ers all’interno del core Joel Embiid ha segnato solo 3 punti e si è ritirato a causa di un infortunio alla spalla. – Canotte Philadelphia 76ers Joel Embiid.

Recensione del gioco:
Nel primo quarto, i Cavaliers hanno preso il comando, Garland è riuscita a saltare e mettere a segno anche Sexton ha fatto jumper, e la squadra di casa ha rapidamente preso il comando. Philadelphia 76ers, facendo affidamento sui tiri liberi di Harris e sul jumper di riserva di Embiid per segnare. Da allora, i Cavaliers hanno sempre avuto un vantaggio, e dalla parte di Philadelphia, a causa della mancanza dell’organizzazione tandem di Simmons, l’operazione offensiva è molto difficile. Nell’ultima parte di questa sezione, Porter è riuscito a sparare e la squadra di casa ha dato il via a un piccolo climax. Nance è riuscita a sfondare. Dopo il singolo quarto, i Cavaliers hanno guidato temporaneamente per 28-17.

Nel secondo quarto, il vantaggio dei Cavaliers era ancora evidente: Horford ha segnato tre punti e Robinson ha segnato 4 punti di fila, mentre la squadra ospite ha cercato di chiudere il punteggio. Tuttavia, nella parte successiva di questa sezione, Garland e Dellavedova hanno colpito tre puntatori consecutivi, mentre Osman e Sexton [Canotte Cleveland Cavaliers.] hanno effettuato anche tiri liberi. O’Quin ha fatto un tiro libero in rete, Burks ha segnato un lay-up e i 76ers hanno temporaneamente perso 44-55.

Parte facile da combattere ancora, cattive notizie arrivarono dai 76ers, il nucleo all’interno di Embiid si ritirò a causa di un infortunio. Infatti, nei primi due trimestri, Embiid fu afflitto da lesioni e tornò due volte negli spogliatoi per le cure. Dopo essere tornato negli spogliatoi per la seconda volta, il medico di squadra decise di ritirarlo. Diversi 76ers hanno riferito con i giornalisti della squadra che una distorsione alla spalla sinistra è stata la ragione principale del ritiro di Embiid. Dopo che Embiid si ritirò, l’esercito di Philadelphia fu completamente scoraggiato, Sexton fece due falli e fece cinque tiri liberi, anche l’amore segnò tre punti e la differenza arrivò a 20 punti. Più avanti in questa sezione, Richardson e Burks hanno colpito un triplo per aiutare Philly a smettere di sanguinare leggermente: dopo tre quarti, i Cavaliers hanno portato 77-68. Canotte Basket.

Nell’ultimo quarto, il gioco aveva praticamente perso la suspense e Philadelphia era ancora testarda, ma la potenza di fuoco ovviamente non era abbastanza. Tristan Thompson ha segnato bene, anche Love e Sexton hanno segnato tre punti, e i Cavaliers hanno portato a fondo la vittoria nelle loro tasche. Dopo l’intera partita, i Cavaliers hanno preso l’avversario 108-94 e hanno vinto due partite consecutive.

Utah Jazz

Canotte Utah Jazz

Il bisogno di Snyder di recuperare energia e sensazioni.
Oggi ho scelto la partita tra Philadelphia 76ers e Utah Jazz. E ho fatto un terribile errore. Dopo aver ricevuto un tremendo pestaggio a Toronto domenica, una partita in cui sono andati a riposare 40 sotto (anche se sembra incredibile non è un errore di battitura), il Jazz ha affrontato faccia a faccia, lontano da casa e per chiudere una strada Orribile viaggio di cinque partite in una delle squadre più difficili di tutta la NBA. E è andato storto.

I 76ers, che sono una delle quattro squadre della Eastern Conference che non sanno ancora cosa significhi perdere una partita nella propria casa (è di questo che abbiamo parlato un altro giorno), sono saltati in campo con fiducia nelle nuvole e non Hanno fatto prigionieri. Attaccarono, schiacciarono, si scontrarono e respinsero un po ‘di Jazz senza forze (o basket in questo momento) che non vedevano l’ora di riprendere l’aereo per tornare a Salt Lake City.

Nelle ultime cinque partite (tutte fuori casa), quattro sconfitte contro l’élite orientale e più dubbi di ogni altra cosa. Bucks, Pacers, Raptors e 76ers, un paio di pestaggi e pochissimo scherzo. E nel mezzo, un ritorno di 15 punti per salvare la votazione miracolosa a Memphis. Non eccezionale

Comunque, non sono stati i buongiorno per il Jazz. Ma, fortunatamente, ciò che viene dopo è davvero una buona notizia per gli allievi di Snyder: un tratto di 20 partite in cui recuperare sensazioni, premere l’acceleratore e sparare il suo armadietto trionfante. L’oasi del jazz.

Secondo ESPN, il Jazz ha finora avuto il sesto calendario più difficile dell’intera NBA. E poco mi sembra, la verità. Le due partite contro i 76ers, le due contro i Bucks, quella contro Raptors e Pacers, due contro i Clippers, una contro i Lakers sono già state tolte … Un oltraggio a prendere solo un quarto della stagione. Ma, come è successo l’anno scorso in questo momento (il Jazz è stato anni con calendari che iniziano molto più duramente di quanto siano appena finiti), la loro fortuna sta per cambiare.

Dal sesto calendario più difficile al quinto più semplice, secondo i conti ESPN. E, dopo un duello finale di alti voli contro Los Angeles Lakers questo giovedì (già a casa, più tranquillo), arriverà l’oasi Jazz: un periodo di 20 partite in quasi un mese e mezzo (fino a metà gennaio) nel che sarà misurato a:

Memphis, Oklahoma City, Orlando (x2), Atlanta, Charlotte (x2), Golden State, Detroit, New York, Chicago, New Orleans (x2), Washington …

Tranne un duello contro i Clippers e un altro contro Miami Heat, che saranno le uniche due vette (anche le due fuori casa) e due curiose partite contro Portland e Minnesota (vedremo come Blazers e Timberwolves riescono a quegli scontri), il Jazz Giocheranno 16 su 20 contro squadre che non raggiungono il 50% delle vittorie: la loro gamba più semplice della stagione.